Differenze di genere: un’altra sfida culturale per il Medico Competente.
A cura dell’Unità Operativa di Medicina del Lavoro dell’Università degli studi di Bari e della ASL di Bari - SPESAL – Area Nord, settembre 2017

Il contributo rappresenta un utile aggiornamento sugli attuali indirizzi nei problemi di genere in campo occupazionale.

Nella parte introduttiva vengono citati i concetti sulla donna intesa come motore di un cambiamento sistemico secondo gli approcci relativi agli aspetti di genere, i dati statistici recenti dell’occupazione femminile in Italia, le disposizioni legislative sulla posizione della donna che lavora, le politiche comunitarie in materia di pari opportunità, le definizioni di sesso e di identità e ruolo di genere.

Nella seconda parte vengono considerate la valutazione del rischio occupazionale in ottica di genere, le correlazioni fra alcune patologie occupazionali e i rischi dei diversi comparti lavorativi e il fenomeno infortunistico.

Successivamente sono riportati concetti di medicina generale specifica (malattie cardiovascolari, metaboliche, respiratorie, neoplasie, malattie infettive, vaccinazioni (con la disparità di sesso nelle risposte delle stesse), malattie degenerative (osteoporosi), malattie neuropsichiche (depressione).

Allegati:
Scarica questo file (Medicina del Lavoro e Genere.pdf)Medicina del Lavoro e Genere[ASL e Università BA]