A cura del Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute della Regione Piemonte. Newsletter DoRS n. 106 del 18/12/2013 Lo studio ha l'obiettivo di verificare se l'esperienza accumulata dal lavoratore prima dell'inizio di un nuovo lavoro possa avere un ruolo protettore sull'accadimento degli infortuni.

I tassi di infortunio diminuiscono al crescere dell'esperienza lavorativa. Il trend è collegato allo stress in ogni fascia di età; i giovani lavoratori presentano sia i tassi di rischio più alti, sia il calo maggiore al crescere della tenuta lavorativa.
Anche dopo aver controllato le esperienze lavorative precedenti, coloro che lavorano da meno di sei mesi in nuove realtà occupazionali presentano rischi sempre più elevati rispetto ai colleghi con esperienze superiori ai due anni; in particolare il rischio relativo è più alto del 40% tra i lavoratori più giovani e del 22% tra quelli con età superiori a 40 anni.

 

Allegati:
Scarica questo file (nuovi-lavori-e-infortuni.pdf)Scarica il documento[ ]