Procedure operative per la prevenzione del rischio di esposizione a radiazioni ottiche artificiali: cappe sterili e lampade germicide.
A cura del Laboratorio di Sanità Pubblica – Portale Agenti Fisici della USL 7 di Siena, aprile 2015

Il contributo contiene i principali risultati inerenti la valutazione del rischio da ROA nell’impiego di lampade germicide installate in cappe di flusso laminare ovvero installate a parete o a soffitto. Tali apparati trovano impiego prettamente in ambito sanitario, di laboratorio e di ricerca.

Dopo la descrizione del rischio ultravioletto C su occhi e cute, viene fornito un elenco dei soggetti “particolarmente sensibili” a tale regione spettrale e si descrivono le metodiche di misura (strumentazione utilizzata e condizioni di misura).

Si forniscono quindi i risultati analitici sia delle cappe sterili da laboratorio sia delle lampade germicide a parete/soffitto.

Si illustrano in ultimo le procedure di tutela da adottare per le tipologie di apparato oggetto dello studio al fine di ridurre il rischio di esposizione per operatori e personale che si trovi a transitare nelle vicinanze sia delle cappe senza interblocco e con chiusura integrale, di quelle con chiusura parziale del vetro, di quelle con interblocco, sia per gli ambienti con lampade germicide a parete/soffitto.