A cura della Direzione Territoriale del Lavoro di Modena, 2010

Il documento, che va considerato come frutto esclusivo del pensiero degli Autori e non impegnativo per l'Amministrazione di appartenenza (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali), consta di 4 capitoli.

 

Il primo capitolo illustra l'evoluzione storica della disciplina dell'orario di lavoro, l'evoluzione normativa dal 1923 al 1970, la Direttiva Europea 104/93, il patto di lavoro del 1996 e il pacchetto Treu e il D. Lgs. 66/2003.

Il secondo capitolo si sofferma sulla durata della prestazione di lavoro (sopravvivenza del limite giornaliero di durata, abrogazione e ridisciplina del limite orario, clausola di non regresso, problemi di legittimità istituzionale, abrogazione innominata, riposo giornaliero e pause, lavoro e riposo settimanale, novità introdotte dal D.Lgs. 93/2008, nuovi obblighi procedurali).

Il terzo capitolo fa riferimento al D. Lgs. 213/2004 (con il sistema sanzionatorio introdotto dall'art. 18, la vigilanza sull'orario di lavoro).

Il quarto capitolo tratta della sicurezza sul lavoro (postazioni lavorative e tutela prevenzionistica, valenza applicativa trasversale secondo il D. Lgs. 66/2003.

Le conclusioni sottolineano come le norme sono alla costante ricerca di flessibilità operativa in un mondo caratterizzato dal fenomeno della globalizzazione, contemperando l'esigenza di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori oltre che l'incremento della produzione. E' auspicabile una revisione dell'apparato normativo, che tenga in considerazione sia le diverse e contrarie esigenze del contesto produttivo e delle logiche aziendali sia la necessità di tutela dei bisogni fondamentali dell'uomo.

In appendice si riporta la tendenza europea che prevede la possibilità del diritto di opting out, attraverso cui singoli lavoratori e imprese possano sottoscrivere liberi accordi per modificare l'orario di lavoro.  Tale tendenza è sostenuta fortemente da Gran Bretagna e Germania, con una sostanziale opposizione di altri Paesi (fra cui la Francia, la Spagna e l'Italia) sulla base dei problemi legati alla tutela e alla sicurezza dei lavoratori.

Chiavi di ricerca
Orario lavoro, limite orario giornaliero, riposo, pause, opting out, obblighi procedurali, revisione normative, logiche aziendali, tutela lavoratori

 

Allegati:
Scarica questo file (orario_di_lavoro_Darioli.pdf)Scarica il documento[ ]